I giovani italiani bocciano la politica

Otto giovani su dieci non hanno fiducia nella politica: non si sentono rappresentati a livello istituzionale e solo il Presidente della Repubblica risulta credibile. Di fronte all’attuale scenario politico il 62% ritiene che sia meglio andare alle urne nella prossima primavera, anche se la probabilità che i seggi vengano disertati dai giovani è molto elevata.
Sono questi i principali risultati emersi da un sondaggio di DATAGIOVANI su un campione di 800 giovani italiani tra i 18 ed i 34 anni.